Giovanni da Ferentino


Giovanni da Ferentino Giovanni da Ferentino, conosciuto anche come “Teutonico(da non confondersi con gli altri quattro, uno giureconsulto, uno superiore domenicano, uno scultore e intagliatore e, per finire, un organaro). Operò principalmente nel Lazio come “magister campanarum” e la sua fonderia aveva sede in Ferentino.
 
La Chiesa di San Francesco ad Acquapendente, precedentemente intitolata a Santa Maria, con architettura originariamente gotica, venne consacrata nel 1149. Dai Benedettini passò ai Conventuali nel 1255; tra il 1506 e il 1534, su progetto di Raffaele da Prato, venne innalzato il campanile che attualmente ospita tre campane, la maggiore delle quali è stata fusa da Giovanni da Ferentino nel 1472.
 
Fuse anche una delle campane della cattedrale di Santa Maria Assunta di Sora, che risulta essere la più antica di tutte quelle fabbricate.